Tipologie di FIRE

L’idea dietro il FIRE è semplice: mettere da parte una somma di denaro sufficiente a coprire le spese per il resto della vita, in modo da poter smettere di lavorare prima del normale pensionamento.

Tuttavia, esistono diverse varianti del movimento FIRE, che possono essere più o meno adatte a te a seconda della tua personalità e dei tuoi valori personali.

Scegliere quale variante del movimento FIRE sia più adatta a te dipenderà dallo stile di vita che desideri seguire una volta raggiunta l’indipendenza finanziaria, e dal livello di rischio e di sacrificio finanziario che sei disposto a fare durante la tua carriera lavorativa.

Tipologie di FIRE
Tipologie di FIRE

Il FIRE classico ha come obiettivo il mettere da parte in fondi di investimento almeno venticinque volte quello che ti serve per vivere in un anno, e ritirare non più del 4% dal tuo portfolio una volta in pensione. Ciò dovrebbe permettere ai tuoi risparmi di mantenerti per un minimo di 30 anni.

Come regola generale, il FIRE tradizionale prevede di risparmiare 25-33 volte le proprie spese annuali.

Adatto a:

Coloro che vogliono vivere una vita semplice con reddito nella media una volta in pensione e hanno disponibilità economiche medio-alte durante la fase di accumulo del capitale.


I sostenitori del FIRE “lean” (cioé “magro”) sono seguaci del minimalismo finanziario che vivono all’insegna della frugalità, il loro obiettivo è ridurre le proprie spese in modo da avere un costo di vita molto basso e raggiungere l’indipendenza finanziaria con un budget ridotto.

Il Lean FIRE prevede di mantenere le proprie spese annuali al minimo indispensabile, evitando il fenomeno di lifestyle creep, cioè l’aumento delle spese legate allo stile di vita in base al proprio reddito.

Adatto a:

Coloro che amano vivere in modo frugale e riescono a metter da parte una grande percentuale di stipendio, a prescindere da quanto guadagnino.


Il FAT FIRE è l’opposto del lean FIRE. Per raggiungere il “fat” FIRE è necessario aumentare il proprio FIRE target – spesso addirittura raddoppiarlo o triplicarlo rispetto al FIRE tradizionale – e massimizzare i propri guadagni durante la fase di accumulo in modo da poter eventualmente vivere di rendita con un budget molto alto.

Chi punta al FAT Fire spesso ha come obiettivo risparmiare 50-60 volte ciò che spende in un anno durante la fase di accumulo.

Adatto a:

Coloro che vogliono vivere una vita dispendiosa e hanno stipendi estremamente alti o altre forme di guadagno elevate.


Consiste nell’avere un FI goal intermediario a quello che consentirebbe di andare in pensione, raggiunto il quale è sufficiente coprire le proprie spese di vita quotidiana per un tot di anni senza dover aggiungere investimenti al proprio portafoglio, che continuerà a crescere grazie alla magia del compound interest.

In altre parole: dopo aver risparmiato e investito per x anni, pur non avendo raggiunto il tuo FIRE target, hai parecchi soldi messi da parte. A questo punto puoi lasciare che i tuoi investimenti “maturino” senza che tu aggiunga altri fondi. In y anni, raggiungerai il tuo FIRE target. Nel frattempo, devi solo preoccuparti di coprire le tue spese, il ché ti consentirebbe di ridurre le tue ore di lavoro o cambiare mestiere (o dedicarti a una side hustle).

Adatto a:

Coloro che vogliono inseguire l’indipendenza finanziaria senza smettere di lavorare del tutto, oppure vogliono passare a un mestiere meno faticoso o mettersi in proprio.


Una variante del Coast FIRE, prettamente americana, viene denominata “barista” FIRE perché consiste nel passare ad una professione meno stressante a retribuzione minore, purché permetta di coprire le spese di vita mensili (come per l’appunto il barista).

In questo caso negli USA avere un qualsiasi lavoro può risultare particolarmente vantaggioso perché consente di avere accesso ad una assicurazione sanitaria senza doverla pagare a proprie spese.

In Italia, non serve una netta distinzione tra Coast FIRE e Barista FIRE, e i due concetti si equivalgono.

Adatto a:

Chi vive in USA e non ha diritto ad assicurazione sanitaria, o a chi desidera continuare a lavorare ma passando ad un lavoro meno stressante.


Quello dello Slow FIRE è un approccio al FIRE che mira a raggiungere i propri obiettivi “senza fretta”, in modo da poter iniziare a godere dei vantaggi dello stile di vita FIRE già prima di aver raggiunto il proprio target finanziario.

Chi pratica lo Slow FIRE cerca di trovare un compromesso tra l’investire il più possibile e godersi il presente, per esempio rinunciando ad un lavoro più remunerativo ma più stressante o destinando parte dei propri risparmi a svaghi ed esperienze senza aspettare la pensione. Ciò inevitabilmente allunga il tempo necessario a raggiungere l’indipendenza finanziaria, ma rende il percorso più piacevole.

Lo Slow FIRE non prevede un target finanziario specifico e si può per tanto combinare alle altre tipologie di FIRE, ad es. Slow Lean FIRE o Slow Fat FIRE.

Adatto a:

Chi non apprezza l’idea che bisogni fare sacrifici per raggiungere il FIRE, o chi non voglia aspettare la pensione per poter godere dei propri risparmi.


Lascia un commento