Side Hustles per fonti di reddito alternative

Un side hustle (o side gig) è un’attività che ti permette di guadagnare una piccola entrata aggiuntiva nel tuo tempo libero. Si tratta cioè di lavoretti o hobby remunerativi, come il dare ripetizioni nei weekend, affittare una stanza in AirBnb, scrivere libri per bambini, o aprire un canale di cucina su YouTube. Al giorno d’oggi si sente spesso parlare di gig economy (“economia da ingaggio“), poiché è possibile creare un vero e proprio business attorno ad una propria gig, basti pensare a YouTuber del calibro di PewDiePie (che è diventato plurimilionario con un canale in cui non fa altro che giocare ai videogiochi). Che tu voglia effettivamente rimpiazziare il tuo lavoro o semplicemente aggiungere delle entrate extra, avere più di una fonte di reddito non è mai una cattiva idea.

Di seguito, una lista di side hustles che possono aiutarti ad aumentare le tue entrate.

A tal proposito: questo sito è una mia side hustle (d’uh!) e contiene alcuni link di affiliazione (cioé potrei guadagnare una commissione su certi acquisti).

Idee per Side Hustle in Italia

AirBnb

AirBnb è una tra le piattaforme più popolari per offrire e cercare alloggi in cui soggiornare. Io ho esperienza solo in quanto ospite, ma ho soggiornato in molti AirBnb a volte anche per più di un mese. Se hai una stanza o appartamento disponibile, potresti guadagnare parecchio mettendolo a disposizione anche solo per pochi giorni l’anno.


Blogging

Aprire un blog o sito web di successo non è facile e richiede molto impegno e costanza. Detto questo, può essere un hobby piacevole se ti piace scrivere e hai conoscenze che vuoi divulgare agli altri. I tuoi contenuti si possono monetizzare attraverso pubblicità e/o marketing di affiliazione.

Questo sito usa SiteGround come piattaforma di hosting.


Libri ed eBook

Se hai la passione per la scrittura puoi scrivere un libro o e-book (o entrambi) e pubblicarlo via Amazon o altre piattaforme. Ho pubblicato il mio libro sul movimento FIRE autonomamente via Amazon e Kindle e ho avuto un’esperienza abbastanza positiva.


Print-on-demand

Il print-on-demand (POD) è un concetto abbastanza recente che consiste nel creare un prodotto digitale (libri, t-shirt, poster e altri vari articoli di abbigliamento o merchandise) che però vengono messi in stampa solo al momento dell’acquisto da parte di un cliente (per l’appunto, “on demand”). Se sei una persona creativa, specialmente nell’ambito del graphic design, allora ti consiglio di provare a vendere i tuoi lavori su piattaforme come TeePublic e Printful.


Prestiti Peer-to-Peer (P2P)

Il P2P lending (chiamato anche crowdfunding o social lending) è una forma di investimento in cui puoi prestare denare direttamente ad aziende o consumatori per un tot. di mesi e ricevere tassi di interesse piuttosto alti. Come per gli investimenti in borsa, è importante diversificare in modo da poter minimizzare i rischi, trattandosi di crediti al consumo non garantiti è infatti possibile perdere il capitale investito. Se sei interessato al P2P, Mintos è la piattaforma più popolare (purtroppo solo in inglese), mentre Bondora è una delle poche alternative disponibili in italiano.


YouTube e Streaming

YouTube è al momento una delle piattaforme più remunerative per creatori di contenuti di qualsiasi tipo: c’è chi apre una canale di videogiochi, chi registra le proprie reazioni a film e serie tv, chi parla di geografia o apre un proprio travel vlog (nd. video-blog). Se riesci ad attirare l’attenzione, puoi guadagnare un sacco, tramite pubblicità e marketing di affiliazione. Twitch è un’altra piattaforma di streaming emergente particolarmente popolare tra la comunità gamer e non solo.


User Testing

Un altro popolare modo per fare soldi extra è quello di prendere parte a studi di ricerca e test sui prodotti. Ne so qualcosa perché solitamente mi trovo dall’altra parte (sono un ricercatore di professione!), spesso offro incentivi fino a 50€ per partecipanti ai miei studi. La retribuzione dipende dal tipo di studio (sondaggi e piccoli test pagano di meno, interviste, focus group ed esperimenti pagano di più) e dalla complessità dello studio (se ci servono partecipanti con un certo profilo e requisiti specifici, generalmente offriamo di più). Vi sono varie piattaforme che noi ricercatori utilizziamo per trovare partecipanti: consiglio IntelliZoom, TestingTime e UserTribe. Queste piattaforme sono in inglese ma le ho usate personalmente per condurre test anche in italiano.


Vendere online

Vendere su eBay è un ottimo modo per fare soldi, che si tratti di oggetti di seconda mano di cui non hai più bisogno oppure articoli creati da te. Amazon offre diversi programmi e servizi per venditori, dandoti la possibilità di creare un vero e proprio side business e raggiungere milioni di potenziali acquirenti in tutto il mondo.

Lascia un commento