La Regola del 72: Uno Strumento Semplice ed Efficace per Stimare il Tempo di Raddoppiamento degli Investimenti

La Regola del 72 è uno strumento semplice ma efficace che può essere di grande utilità per gli investitori.

In poche parole, questa formula fornisce un modo rapido e intuitivo per stimare il numero di anni necessari per raddoppiare il valore di un investimento a un determinato tasso di rendimento annuo.

Come Funziona la Regola del 72

La premessa della Regola del 72 è semplice – si divide semplicemente 72 per il tasso di rendimento annuo per determinare il periodo di raddoppio approssimativo.

Ad esempio, se un investimento sta guadagnando un rendimento annuo dell’8%, la regola del 72 ci dice che ci vorranno circa 9 anni perché quell’investimento raddoppi (72 / 8 = 9 anni).

Questo permette agli investitori di fissare obiettivi finanziari realistici e pianificare il futuro con più fiducia.

La Regola del 72 fornisce solo una stima, ma questa stima è più accurata per tassi di rendimento compresi tra il 5% e il 10%.

Questo perché a tassi molto bassi o molto alti, gli effetti del capitalizzazione composta diventano più significativi e la semplice divisione per 72 non riesce a catturare tutta la complessità del fenomeno.

Il numero 72 viene scelto per via della sua convenienza, perché ha molti piccoli divisori come il 2, 3, 4, 6 e 9.

Chi vuole ottenere stime più accurate solitamente può modificare la formula per renderla più vicina alla formula dell’interesse composto, adottando il numero 70 o – per la massima precisione – 69,3.

Applicazioni

L’applicazione principale della regola del 72 è il calcolo stimato del tempo necessario perché un investimento raddoppi.

Questo calcolo si può applicare ad ogni tipo di investimento con un rendimento fisso, come per esempio obbligazioni, conti di risparmio o fondi a reddito fisso, ma non si può applicare ad altri tipi di investimento come le azioni che non hanno un rendimento fisso e prevedibile.

Detto questo, la regola del 72 può anche essere utilizzata per calcolare il tasso di rendimento necessario per raddoppiare un investimento in un periodo di tempo stabilito.

Ribaltando l’equazione, se un investitore vuole raddoppiare i suoi soldi in 12 anni, può usare la regola per determinare che ha bisogno di un rendimento annuo del 6% (72 / 12 = 6%).

Si può insomma utilizzare questa regola in due modi differenti per stimare:

  1. Tempo di Raddoppio: Dividendo 72 per il tasso di rendimento annuo, puoi stimare quanti anni ci vorranno perché il tuo investimento raddoppi.
  2. Tasso di Rendimento Necessario: Al contrario, se vuoi raddoppiare i tuoi soldi entro un certo lasso di tempo, puoi dividere 72 per il numero di anni per scoprire quale tasso di rendimento annuo avresti bisogno.

E sì, la regola del 72 può anche essere estesa per capire il tempo che ci vorrebbe per quadruplicare, o addirittura ottuplicare i tuoi soldi.

Se un investimento raddoppia in un certo numero di anni (ad esempio 7 anni), quadruplicherebbe in due volte quel tempo (14 anni), e ottuplicherebbe in tre volte quel tempo (21 anni), supponendo che l’interesse continui a comporsi allo stesso tasso. Questo è dovuto alla natura esponenziale dell’interesse composto.

Tasso di interesse annuoAnni stimati per raddoppiare investimento (Regola del 72)
2%36
3%24
4%18
5%14.4
6%12
7%10.3
8%9
9%8
10%7.2
11%6.5
12%6
Esempio di applicazione della regola del 72 per stimare anni necessari a raddoppiare il proprio investimento

Varianti

La Regola del 70 fornisce risultati leggermente più precisi rispetto alla Regola del 72, soprattutto per tassi di rendimento più elevati. Questa variante suggerisce di dividere 70 invece di 72 per il tasso di rendimento annuo per ottenere il tempo di raddoppiamento approssimativo.

Ad esempio, con un tasso di rendimento del 10%, la Regola del 70 stima un raddoppio in 7 anni (70/10 = 7), mentre la Regola del 72 darebbe 7,2 anni.

La Regola del 69,3 è considerata ancora più precisa, in particolare per capitalizzazioni continue o giornaliere. Questa formula si basa sul logaritmo naturale di 2, che è circa 0.693.

Quindi, per calcolare il tempo di raddoppiamento, si divide 69,3 (o approssimativamente 69) per il tasso di rendimento annuo espresso come percentuale.

Questa variante è particolarmente utile per chi necessita di stime più accurate, ad esempio per proiezioni finanziarie a lungo termine o per tassi di rendimento molto alti o molto bassi, dove la Regola del 72 potrebbe risultare meno precisa.

RegolaFormulaPrecisioneApplicazioni
Regola del 7272 / Tasso di RendimentoMeno precisa, ma più accurata per tassi tra 5-10%Stime rapide e approssimative
Regola del 7070 / Tasso di RendimentoModeratamente più precisaTassi di rendimento più elevati
Regola del 69,369,3 / Tasso di RendimentoPiù precisaCapitalizzazioni continue, stime dettagliate

La Regola del 72 in Breve

  1. La Regola del 72 è uno strumento utile per stimare il tempo di raddoppiamento di un investimento.
  2. La formula divide 72 per il tasso di rendimento annuo per determinare il periodo approssimativo di raddoppiamento.
  3. La regola del 72 può anche essere utilizzata per calcolare il tasso di rendimento necessario per raddoppiare un investimento in un periodo stabilito.
  4. Le applicazioni includono investimenti con rendimento fisso come obbligazioni o fondi a reddito fisso, ma non azioni o altri tipi di investimento con rendimento variabile.
  5. L’accuratezza della regola è maggiore per tassi tra il 5% e il 10%, ma può essere adattata per tassi più bassi o più alti.
  6. La regola del 69,3 è più precisa e derivata dal logaritmo naturale, utile per stime accurate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *